top of page
  • Immagine del redattoreLavinia

Il tesoro scomparso di Federico II

Oggi vi parlo di un affascinante libro per ragazzi che, tra storia e magia, vi farà immergere nelle bellezze di Palermo. Mi riferisco a "Il tesoro scomparso di Federico II", opera di Chiara Taormina edita da Il Ciliegio.


Eneas è un ragazzino di Palermo

che sogna di diventare archeologo.

Da un enigmatico libraio riceve

un testo antico sull’imperatore

Federico II, scritto dal misterioso

Gustav Sbylenk. Nella notte, dalle

antiche pagine prenderà vita la

figura in miniatura di un giovane

Federico II, il quale rivelerà a Eneas

che egli è un antenato di Sbylenk

e che è destinato a compiere

una vecchia profezia riguardante

un tesoro appartenuto proprio

all’imperatore. Inizierà allora

un’imperdibile avventura tra i

monumenti di Palermo.








"Devi promettermi che custodirai questo libro come un vero tesoro, che non lo smarrirai e che gli riserverai sempre la giusta attenzione!"

"È davvero sicuro che vuole separarsene?"

"Vedi, ragazzo mio, solo in apparenza siamo noi a scegliere cosa leggere, i libri ci chiamano a sé e questo, in particolare, vuole che tu lo legga."


La vita di Eneas, un ragazzino della Palermo di oggi, viene sconvolta quando viene in contatto con un antico libro legato all'imperatore Federico II di Svevia. Eneas ha una grande passione per la lettura, tanto che, nonostante le ristrettezze economiche della famiglia, mette da parte il denaro per comprare libri. E proprio nella sua libreria di fiducia è custodito un segreto che lo riguarda. Il testo donatogli dal signor Sibilla, proprietario della libreria, è infatti pregno di un'antica magia e legato indissolubilmente al suo destino. Solo Eneas, infatti, può ritrovare il tesoro scomparso di Federico II e impedire che finisca nelle mani sbagliate...


Magia e ricostruzione storica si intrecciano alla perfezione in questo romanzo, facendo immergere il lettore nelle bellezze e nella storia di Palermo. Dalla Zisa alla Cuba, i monumenti di questa splendida città fanno da cornice all'avventura di Eneas, che si ritroverà ad affrontare numerosi pericoli, in compagnia del grande imperatore. Ho apprezzato molto l'originalità della trama, in cui i colpi di scena si susseguono con un ritmo incalzante.


Lo stile di Chiara Taormina, scorrevole e immediato, ci introduce subito nel vivo della storia. Un romanzo istruttivo e appassionante, una bellissima avventura in una delle più belle città italiane, che mi ha fatto riscoprire la magia dell'infanzia e la voglia di sognare.


"Devi sapere che solo un'anima ancora innocente e non corrotta dalla vita e dal male può riesumare il tesoro, e tu sei quell'anima."




17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
© A cura di Lavinia Fonzi
  • Instagram
  • Facebook
bottom of page